Bruce Nauman a Punta della Dogana: Contrapposto studies

Da alcuni anni la Fondazione François Pinault è entrata a pieno titolo a fare parte del panorama culturale veneziano, dimostrando in particolare nel corso del drammatico 2020 di essere un punto di riferimento per la cultura in città.

La Fondazione Pinault ha infatti aperto le porte quando tutti i musei della città di Venezia erano ancora chiusi con due mostre di grande qualità, tra cui quella dedicata alle fotografie di Henri Cartier Bresson a Palazzo Grassi.

Le esposizioni veneziane della collezione Pinault hanno sempre qualche sorpresa in serbo, anche se raramente sono ‘mostre di cassetta’ e spesso i visitatori hanno bisogno di essere presi per mano per poter seguire completamente il filo del discorso dei curatori.

Bruce Nauman Contrapposto studies

L’esposizione da poco inaugurata dedicata all’opera di Bruce Nauman non delude, anzi se amate la video arte, le installazioni sonore e le performance dal vivo e, soprattutto se avete apprezzato in questi anni l’opera di questo artista americano vi piacerà molto.

L’esposizione è curata da Caroline Bourgeois e da Carlos Basualdo, rispettivamente la conservatrice della Collezione Pinault e il curatore di Arte Contemporanea del Philadelphia Museum of Art con la stretta collaborazione dell’artista stesso.

La mostra Contrapposto studies parte dai lavori di Bruce Nauman della fine degli anni Sessanta Walk with contrapposto, (Camminata in contrapposto) per passare attraverso le opere degli anni 2009, 2010, 2019 e arrivare fino ad oggi.

Inoltre si possono vedere alcune installazioni concepite per questo evento che si snoda lungo un percorso ben definito e obbligatorio attraverso le sale di Punta della Dogana, invertendo parzialmente l’usuale percorso di visita.

Perché il contrapposto?

Il contrapposto o chiasmo è uno di primi artifici stilistici che si impara quando si studia la storia dell’arte, sia che venga usato nella pittura che nella scultura serve, semplificando al massimo il concetto, a bilanciare le figure nella rappresentazione e a rendere l’equilibrio del corpo.

Contrappunto studios di Bruce Nauman è un lavoro che in un certo senso ci mostra come il presente nell’arte sia profondamente connesso al passato e ce lo mostra con un linguaggio dei nostri giorni.

Il contrapposto è attuale?

Alcuni scienziati hanno studiato l’effetto delle pose contrapposte del corpo umano per mostrare come esse ci rendano più attraenti nella vita di tutti i giorni.     

  Uno studio pubblicato sull’Archives of Sexual Behavior dello studioso Farid Pazhooi nel 2019, afferma che la posa contrapposta ci rende più attraente anche in fotografia e pare che anche l’uso dei tacchi alti possa aiutare in tal senso le donne.

Si tratta solo dell’ultimo di una serie di studi sull’argomento.

Dobbiamo quindi usare il contrapposto nella vita di tutti i giorni? Ognuno ha la sua risposta.

 Siamo partiti da una mostra di arte contemporanea e siamo arrivati a parlare di scarpe e tacchi, continuate a seguirmi se vi incuriosiscono questi argomenti.

Se invece volete visitare la mostra con me questo è il link.

Fiorella Pagotto

www.veniceartguide.it

Bruce Nauman Contrapposto studies

Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato sui nuovi articoli!

Lascia un commento